Come preparare un Social Business Plan – Nati Per

Come preparare un Social Business Plan

26 Apr 2016

Il Business Plan è un documento che presenta le caratteristiche del progetto e che dimostra la fattibilità dell’idea imprenditoriale, non solo dal punto di vista della sostenibilità economica ma anche da quello della remunerazione dei soci che vi investono.

Perché redigere un Business Plan?

Il Business Plan è uno strumento molto importante che può avere diverse finalità a seconda delle esigenze e dello stato di sviluppo dell’impresa. Può infatti essere utilizzato per la presentazione di un nuovo progetto imprenditoriale da parte di una startup, per il rilancio di un’impresa in crisi, per presentare i cambiamenti aziendali di un’impresa già avviata, o per il reperimento di nuovi capitali.

Perché “Social”?

Le imprese di innovazione sociale si contraddistinguono dalle imprese tradizionali per la particolarità del loro progetto, che oltre ad avere un carattere di sostenibilità economica deve anche essere innovativo e rispondere ad un bisogno sociale. Il Social Business Plan intende mettere in evidenza queste caratteristiche del progetto imprenditoriale, sottolineandone gli aspetti sociali che lo distinguono da un business tradizionale.

Quali sono i contenuti di un Social Business Plan?

Gli elementi che compongono un Business Plan Sociale sono molto simili a quelli di un Business Plan tradizionale, ad eccezione di alcune componenti distintive che si focalizzano appunto sul carattere sociale del progetto. Vediamo quali sono i contenuti che non possono mancare in un Social Business Plan.

  1. Value Proposition, Mission e Vision

In cosa consiste la tua idea imprenditoriale? Quali sono le caratteristiche del prodotto o servizio offerto? Sottolinea sempre qual è l’aspetto innovativo dell’idea che la rende difendibile, e qual è il suo valore sociale.

Non dimenticare di indicare la Vision e la Mission del tuo progetto: la “Vision” è l’insieme degli obiettivi di lungo periodo della società, e rispecchia gli ideali, i valori e le aspirazioni dell’imprenditore; la “Mission” rappresenta lo scopo di una società e la giustificazione stessa della sua esistenza. Risponde in poche parole alle domande: “Chi siamo?” “Cosa vogliamo fare?” “Perché lo facciamo?”

  1. Teoria del Cambiamento

Quali sono gli obiettivi sociali di lungo periodo della tua impresa? Come pensi che la tua attività ti permetterà di raggiungere questi obiettivi?

La Teoria del Cambiamento, o Theory of Change, è ciò che maggiormente distingue un Social Business Plan da un Business Plan tradizionale, in quanto riassume il valore sociale del progetto e gli step necessari per raggiungere il cambiamento sociale desiderato.

  1. Problema e Soluzione

Il tuo prodotto deve fornire una soluzione innovativa ed efficace ad un problema sociale definito.

Indica chiaramente qual è il problema o bisogno sociale che hai riscontrato e vuoi risolvere o soddisfare con il tuo progetto imprenditoriale. È importante individuare esattamente quali tipologie di persone soffrono il problema: quale persona acquisterebbe subito il tuo prodotto o servizio?

Dato il problema, presenta la tua soluzione: come pensi di voler risolvere il problema? Quali benefici porta la tua soluzione? Poni l’accento su come è affrontato ora e su come hai intenzione di affrontarlo tu in futuro. Descrivi il tuo prodotto o servizio: caratteristiche fisiche, possibilità di impiego, caratteri distintivi, possibili evoluzioni future.

  1. Analisi di mercato

Dimostra di avere un’idea chiara riguardo il mercato in cui vuoi operare, in particolare in termini di:

Opportunità di mercato: Chi potrebbe godere della tua soluzione al problema? Indica la grandezza del mercato, che puoi calcolare riportando fonti e statistiche, o effettuando calcoli incrociati.

I clienti target: Quali sono i dati anagrafici, socio-economici e geografici dei segmenti target? Fai un’analisi approfondita, e ricorda che tu non sei rappresentativo del mercato di riferimento!

Analisi della concorrenza: In cosa ti differenzi e perché sei migliore? Illustra nel dettaglio l’arena dei competitor… e ricorda che non mancano mai!

 

  1. Business Model

Come pensi di monetizzare l’attività o il prodotto? Qual è la struttura dei costi da sostenere?

Il Business Model è l’insieme delle azioni e strategie che la società deve eseguire per mettere in pratica l’idea imprenditoriale e generare valore. Il modello dovrebbe essere facilmente replicabile in contesti diversi, in modo da permettere al progetto di crescere più facilmente.

  1. Piano operativo

Fornisci una descrizione di come pensi di eseguire le tue attività. Concentrati in particolare su:

  • Sviluppo del prodotto: quali sono le politiche di Ricerca e Sviluppo?
  • Produzione: quali sono i processi e le risorse che portano al prodotto/servizio finale?
  • Assistenza post-vendita: come intendi fidelizzare i tuoi clienti?
  • Fattori esterni: quali agenti esterni potrebbero influenzare la tua attività, e come?

Non dimenticarti di sottolineare il carattere sociale e innovativo del tuo business, indicando quali aspetti del tuo piano operativo si distinguono rispetto ai competitor e quali sono le attività a maggior impatto sociale.

  1. Strategia di marketing e comunicazione

È fondamentale avere un piano di marketing ben strutturato: con quali azioni raggiungi i tuoi clienti e attraverso quali canali distributivi? Non basta che il prodotto o servizio sia valido, è necessario anche indurre il target all’acquisto.

In questo senso, una comunicazione efficace, mirata e pianificata è indispensabile per acquisire nuovi clienti e per fidelizzare quelli già esistenti.

  1. Team e Organizzazione

Fornisci un’overview dell’organizzazione della società: quali persone ne fanno parte e che ruolo ricoprono? Perché proprio “quel” Team?

Ricorda che il team è la componente più importante di un progetto imprenditoriale, che molto spesso ne rappresenta la causa di successo o di fallimento! Al suo interno non possono mancare: l’esperto, l’imprenditore, il commerciale. Ma anche gli advisor e i partner, che svolgono un ruolo ugualmente importante.

  1. Piano finanziario e passi futuri

Qual è il piano economico-finanziario del progetto? Qual è la tua roadmap di sviluppo? Specifica quali sono i passi necessari per lanciare l’idea e svilupparla, di quali risorse hai bisogno e come pensi di utilizzarle.

Un piano finanziario solido è fondamentale per dare credibilità al tuo progetto e per dimostrare che la tua idea è in grado di generare un ritorno economico per chi deciderà di investire.

  1. Analisi dell’impatto sociale

Qual è l’impatto sociale generato dalla tua attività? Quali sono i risultati concreti che vuoi raggiungere?

La generazione di impatto sociale è un aspetto caratterizzante dell’impresa sociale: devi dimostrare che il tuo prodotto o servizio è in grado di avere un impatto significativo. Indica quali saranno gli output della tua attività, e con quali metriche intendi misurarli.

Non ci sono ancora valutazioni.
Attendere per favore...

L'autore del post