Disinvestimento del Gruppo AXA dall’industria del tabacco e dal carbone – l’impegno nella Green Economy – Nati Per

Disinvestimento del Gruppo AXA dall’industria del tabacco e dal carbone – l’impegno nella Green Economy

01 Giu 2014

Il tabacco è la più importante causa di malattie croniche non trasmissibili, come cancro, problemi al cuore e all’apparato respiratorio, che provocano 6 milioni di morti ogni anno (con la previsione di 8 milioni entro il 2030).

Il gruppo AXA ha deciso nel 2016 di disinvestire dall’industria del tabacco coerentemente con l’impegno di proteggere la salute delle persone. In primo luogo, ha venduto le proprie partecipazioni in aziende produttrici di tabacco, il cui valore stimato è di circa 0,2 miliardi di Euro. In secondo luogo, ha bloccato tutti i nuovi investimenti in obbligazioni societarie delle industrie del tabacco. Infine, non rinnoverà gli investimenti obbligazionari in scadenza nell’industria del tabacco, del valore di circa 1,6 miliardi di Euro.

AXA ha anche deciso di disinvestire 500 milioni di Euro in società esposte in attività connesse ai combustibili fossili e di piani care 3 miliardi
di investimenti in energia green entro il 2020, in linea con il suo impegno a diffondere la conoscenza sul riscaldamento globale e ad accrescere la consapevolezza sulle sfide poste dal cambiamento climatico.

Queste decisioni sono state particolarmente apprezzate dalla Union for International Cancer Control (UICC), la cui missione è di accelerare la lotta contro il cancro. AXA, infatti, è fra le prime realtà internazionali private ad impegnarsi in tal senso. “Speriamo che altri si uniscano a noi per mostrare al mondo che le compagnie assicurative sono parte della soluzione, quando si parla di sanità pubblica”, ha dichiarato Thomas Buberl. “Crediamo anche che ci sia un preciso dovere morale. Non possiamo continuare a finanziare prodotti che rappresentano una delle maggiori minacce alla salute mondiale”.

booh

Non ci sono ancora valutazioni.
Attendere per favore...

L'autore del post