Giocattoli fatti con tetrapak e scarti. Così un ingegnere spiega la geometria a 100mila bambini – Nati Per

Giocattoli fatti con tetrapak e scarti. Così un ingegnere spiega la geometria a 100mila bambini

19 Apr 2016

Si possono costruire bei giocattoli a partire dagli scarti? L’ingegnere indiano Arvind Gupta è convinto di sì e per questo un giorno ha lasciato il suo lavoro con l’idea di diffondere l’educazione scientifica tra i bambini dei villaggi indiani. I suoi giocattoli semplici, tutti costruiti con materiale di scarto sono stati adottati in tantissime scuole perché sono in grado di spiegare perfettamente principi della fisica e della geometria.

La fama del suo metodo lo ha portato a parlare al TED dove ha raccontato la sua storia e mostrato quanti giocattoli scientifici si possono costruire partendo da fiammiferi e cannucce.

Ecco che cosa ha raccontato stupendo la platea di spettatori: “Lavoravo alla Telco vicino a Pune, costruivamo camion per la TATA. Ci ho lavorato due anni, e mi sono reso conto che non ero nato per quello. Spesso una persona non sa cosa vuol fare, ma è sufficiente sapere cosa non si vuole fare. Dunque presi l’aspettativa e partecipai a un programma di educazione scientifica. E’ stata una svolta. Da allora  ho cominciato a girare per le scuole del mio paese con i miei giocattoli che racchiudono principi scientifici”. Il lavoro a contatto con i più piccoli ha fatto capire a Arvind che le materie scientifiche devono essere patrimonio culturale di tutti. “La scienza non appartiene solo ai ricchi. In una nazione democratica la scienza deve arrivare ai bambini più oppressi, più emarginati. Abbiamo cominciato con 16 scuole ed ora stiamo a 1.500 scuole statali. Più di 100.000 bambini imparano le scienze in questo modo. E stiamo solo cercando delle possibilità. Un tetrapak per esempio può essere piegato fino a formare un  icosaedro. In questo modo dei rifiuti che potrebbero soffocare gli uccelli marini possono essere convertiti in qualcosa di molto gioioso – tutti i solidi platonici possono farsi con questa roba”

Non ci sono ancora valutazioni.
Attendere per favore...

L'autore del post