H-ACK Insurtech di ANIA: scelti i migliori progetti per portare l’assicurazione nel futuro – Nati Per

H-ACK Insurtech di ANIA: scelti i migliori progetti per portare l’assicurazione nel futuro

10 Apr 2018

Cento i ragazzi che si sono sfidati a colpi di app, piattaforme multimediali e soluzioni digitali per il settore assicurativo. Ma i soli due vincitori di questa sfida sono stati Yia e Paolo, rispettivamente un’app che ha l’obiettivo di favorire un’interazione informale tra cliente e compagnia assicurativa e un salvadanaio polizze da riempire con arrotondamenti dai movimenti bancari.

Il 6 e 7 aprile in H-FARM (Roncade-Treviso) Fondazione ANIA ha lanciato un hackathon per trovare idee innovative nel campo dell’Insuretech: i partecipanti sono stati messi alla prova nel corso di una maratona di idee di 24 ore e hanno sviluppato soluzioni innovative su come la tecnologia potrà proteggere la salute, la famiglia e il tenore di vita nel tempo o su come sfruttare i big data per capire i bisogni dei clienti e interpretare l’evoluzione del rischio.

L’innovazione tecnologica sta rivoluzionando il settore assicurativo che oggi punta a offrire un vero e proprio modello di “lifestyle coach”, in grado di indirizzare gli utenti verso comportamenti più sani e consapevoli e di proporre soluzioni personalizzate legate non solo alla protezione dei beni materiali, ma delle necessità e abitudini immateriali di ciascuno. Il valore degli investimenti globali  in Insurtech testimonia questo trend in campo assicurativo: nel 2017  sono stati investiti 2,2 miliardi di dollari  a livello globale (fonte Intelligent Insurer) con un aumento significativo in Europa, dove gli investimenti sono raddoppiati (408 milioni di dollari, +279%  su base annua).

L’H-ACK ha visto sfidarsi per 24 ore consecutive cento ragazzi provenienti da tutta Italia: ingegneri, programmatori, sviluppatori e designer di un’età media di 22 anni si sono affrontati a colpi di app, piattaforme multimediali e realtà  digitali per individuare nuove soluzioni per le compagnie e per i clienti. Progetti adatti al nuovo ruolo che le imprese di assicurazione stanno assumendo, capaci di modificare l’idea che i clienti hanno delle assicurazioni: non più semplici liquidatori di polizze, ma veri partner dei propri clienti.

Anche AXA era presente nella giuria che ha decretato i progetti vincitori: nel campo della customer experience ha vinto il progetto “Yia – Your data your choice”, mentre a trionfare nella sfida sui prodotti assicurativi 2.0 è stato il progetto “Paolo”. Alle squadre vincitrici è andato  un premio di 2.000 euro e la  possibilità di sviluppare concretamente il proprio progetto.

 

Non ci sono ancora valutazioni.
Attendere per favore...

L'autore del post