I nuovi rischi nel turismo si superano con le “ricette” di Chef Colonna e AXA Italia – Nati Per

I nuovi rischi nel turismo si superano con le “ricette” di Chef Colonna e AXA Italia

30 Ott 2017

Il quadro generale dei rischi assicurativi per strutture ricettive turistiche è molto diverso rispetto al passato. Servono proposte nuove ad alto valore aggiunto.

Oggi i rischi e il tipo di criticità alle quali una struttura ricettiva deve far fronte sono numerosi, in un quadro molto differenze rispetto al passato: ad esempio bisogna prestare attenzione agli attacchi informatici, assicurando la massima protezione ai dati dei clienti. Dedicare attenzione alle nuove e diffuse forme di intolleranza alimentare. Non trascurare la tutela degli animali domestici, che con grande frequenza accompagnano i rispettivi proprietari nei loro viaggi di piacere. Ma anche caduta di alberi per effetto di eventi atmosferici o altri eventi accidentali. Così come la maggiore diffusione e richiesta nei menù di pietanze che necessitino attenzioni particolari nella preparazione e conservazione (pesce crudo, ad esempio), col rischio di intossicazione molto superiore rispetto una volta. Ma anche caduta di alberi per effetto di eventi atmosferici o altri eventi accidentali, un tempo straordinari, ma oggi persino frequenti. Perciò servono garanzie specifiche per ogni struttura, offrendo servizi e assistenza, h24, 7 giorni su 7, attraverso una rete di professionisti e consulenti informatici per gestire subito i problemi. Incubi ricorrenti come chiusure forzate, blocco del software e super batterio richiedono una compagnia assicurativa con spalle larghe, tanta esperienza e capacità di offrire servizi ad alto valore aggiunto, sconosciuti fino a qualche anno fa.

Per superare gli imprevisti con “ricette” assicurative moderne e complete, AXA Italia  ha scelto di avere al suo fianco Antonello Colonna, chef stellato con grande esperienza nel settore Turismo, noto al pubblico anche grazie al programma televisivo “Hotel da incubo Italia”, prodotto da Discovery. Assieme a Valentina La Camera, Responsabile Sviluppo Commercial Lines di AXA Italia ha perlustrato l’evoluzione delle problematiche più ricorrenti nel mondo recettivo turistico, condividendo casi concreti, aneddoti e suggerimenti utili a chi, ogni giorno, si misura con clienti esigenti e con un livello di criticità, molto più alto rispetto al passato. Se ne è parlato nei giorni scorsi all’Hospitality Day di Rimini, l’evento formativo dedicato al mondo dell’ospitalità più importante in Italia, giunto alla quinta edizione.

“Il contesto è cambiato moltissimo e i rischi ai quali siamo sottoposti sono dappertutto – ha commentato lo Chef Colonna -. Più una struttura sale di livello, maggiori sono le esigenze e le potenziali criticità. Per questo dobbiamo raggiungere più tranquillità anche grazie a proposte assicurative che possano prevenire certe problemi. Ma soprattutto serve più informazione e istruzione per potersi tutelare, perché molti rischi sono nascosti, sottovalutati, sui quali molti gestori hanno scarsa consapevolezza. La società è cambiata, vi sono problemi che hanno assunto dimensioni importanti, come per esempio agli avvelenamenti alimentari e le intolleranze. Non possiamo arrivare sempre dopo, quando un problema si è già manifestato”.

In un contesto caratterizzato dal persistere di una scarsa cultura assicurativa, AXA Italia ha costruito un’offerta ad hoc – ha commentato Valentina La Camera di AXA -, in grado di proteggere da pericoli specifici inerenti il turismo, particolari, nuovi, che tuttavia possono avere un impatto molto alto sull’Hospitality”.

Punteggio: 3.0. da 1 valutazione.
Attendere per favore...

L'autore del post