Terremoto, ancora emergenza in centro Italia. Tre forti scosse, migliaia di sfollati – Nati Per

Terremoto, ancora emergenza in centro Italia. Tre forti scosse, migliaia di sfollati

31 Ott 2016

Tre forti scosse di terremoto sono state registrate in poche ore nella sera tra il 26 e il 27 ottobre nella zona tra Perugia e Norcia. Le repliche sono state almeno 200 con un picco di 30 di magnitudo superiore a 3. Le scosse sono state avvertite in tutte le regioni del centro Italia. Le più forti alle 19.10, di magnitudo 5.4, e di 5.9 alle 21.18, forse la più intensa e duratura. La scossa registrata alle 23:42 è stata di magnitudo 4.6.

“Abbiamo qualcosa come due o tremila sfollati, e temo molte più abitazioni inagibili di quelle censite dopo il sisma del 24 agosto”, ha riferito la Protezione civile marchigiana all’Ansa. L’epicentro del sisma, secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica, è stato identificato nella Valnerina, nelle Marche.

Al momento non sono state segnalate vittime, ma gli sfollati hanno già raggiunto quote impressionanti. I paesi più interessati, dove nella notte si sono vissute situazioni di vero panico sono Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, Muccia, Pieve Torina, San Ginesio, Camerino, Caldarola.

“Sono crollate parecchie case. Il nostro paese è finito”. Così ha parlato il sindaco di Ussita, Giuliano Rinaldi, a Skytg24. Il sindaco ha raccontato come “è crollata anche la facciata della chiesa” e si è “spaccato il terreno. “Grazie a Dio siamo riusciti a portare in salvo le due anziane che erano rimaste intrappolate nella loro abitazione, la cui facciata è crollata con le scosse di terremoto” ha concluso il sindaco. “Sono state portate via in ambulanza, ma dovrebbero essere in condizioni discrete”.

Le scosse hanno provocato altri danni anche al centro storico di Amatrice danneggiato dal sisma del 24 agosto: sono crollati il palazzo del Comune, già gravemente lesionato, e anche la palazzina rossa di quattro piani che aveva invece resistito al terremoto di agosto, il cosiddetto “palazzo della banca”, come lo chiamano i residenti, che campeggiava in tutte le foto del centro distrutto di Amatrice.

Ecco il vademecum della Croce Rossa italiana

cvtoacawyaatihu1

Non ci sono ancora valutazioni.
Attendere per favore...

L'autore del post