Volo in ritardo? Patrick Cohen racconta Fizzy, l’assicurazione di AXA basata su blockchain – Nati Per

Volo in ritardo? Patrick Cohen racconta Fizzy, l’assicurazione di AXA basata su blockchain

10 Ago 2018

Dall’intervento di Patrick Cohen su wired.it

AXA ha messo a punto una polizza sui ritardi degli aerei che integra la catena dei blocchi e stipula un contratto intelligente che si attiva da solo. In futuro potrà essere estesa anche ad altri tipi di viaggio.

C’è un’assicurazione acquistabile online e da mobile che indennizza in automatico in caso di ritardo del volo superiore a due ore. Addebitando subito la somma dovuta, quando l’aereo atterra, senza dover ricorrere a pratiche burocratiche ulteriori. Per farlo utilizza la tecnologia blockchain, la stessa alla base dei bitcoin.

Si chiama Fizzy. L’ha lanciata AXA sul mercato italiano lo scorso giugno. L’utente finale non deve fare niente: né inviare carte, né contattare gli uffici della compagnia aerea. Riceve i soldi sul conto. Fizzy combina un’assicurazione parametrica alla tecnologia blockchain per certificare l’inviolabilità di dati e contratti e per conoscere in anteprima l’entità del rimborso.

Ecco come funziona. Fino a 15 giorni prima della partenza, l’utente va sul sito e acquista la polizza. Può assicurare la tratta del volo che preferisce: tutto, solo l’andata, solo uno scalo. Da quel momento la polizza viene registrata su un circuito immutabile basato sul sistema blockchain Ethereum, che crea un “contratto intelligente”.

Quando il cliente acquista Fizzy, AXA trascrive automaticamente la polizza in una blockchain e la condivide con il cliente“, spiega Patrick Cohen, amministratore delegato di AXA Italia. “Ovviamente nessun dato sensibile del cliente è scritto nella blockchain. All’atterraggio, la tecnologia calcola la differenza tra l’orario di arrivo previsto e quello effettivo. Se l’aereo è in ritardo di due ore o più, la blockchain predispone l’indennizzo. Che viene automaticamente inviato al conto corrente bancario abbinato alla carta di credito con cui il cliente ha effettuato l’acquisto“.

Leggi tutta l’intervista!

Punteggio: 5.0. da 2 valutazioni.
Attendere per favore...

L'autore del post